martedì 29 giugno 2010

Nuovo arrivato!

Nadir è un maschio di falco sacro (Falco cherrug) nato a maggio. 
Da circa una settimana è entrato a far parte del gruppo di Stirpe Rapace.
Prossimamente prepareremo la sua scheda, intanto scoprite la sua "carta d'identità" nella pagina compagni di volo.

martedì 22 giugno 2010

SERAFINO Il damerino

Serafino è un maschio di barbagianni (Tyto alba) nato nel 2008.
Il ventre immacolato, il dorso biondo e cenere, non una piuma fuori posto, sembra sempre che sia appena uscito dal casco del parrucchiere; gli occhi neri interrogativi, l’aspetto composto e ordinato: Serafino è proprio un paggetto o un damerino dandy.
A differenza di Cherubina (la sua compagna) non ama essere toccato e coccolato e dà quasi l’impressione di temere che gli si scompigli il piumaggio. È molto curioso, ma discreto e mai invadente. Tra i notturni di Stirpe Rapace è il più dinamico volatore, anche se predilige volare all’imbrunire e in compagnia di pochi intimi.
Non è un pigro dormiglione come Cherubina e spesso è sveglio e pimpante la mattina presto, riservandosi, semmai, di fare un pisolino pomeridiano. Nonostante non ami il contatto è affabile e mai aggressivo e, se qualcosa dovesse infastidirlo, lascia che intervenga la più sanguigna Cherubina. Serafino è bello e buono, sveglio e attivo …ma non spettinatelo!

A Serafino piace:
stare con Cherubina (la sua compagna)
esplorare le stanze di casa
mangiare carne di topo
volare all’imbrunire

A Serafino non piace:
essere accarezzato troppo
mangiare carne di coniglio
fare il bagno
entrare nel suo trasportino

Scopri tutti i nostri compagni di volo!

CHERUBINA La coccolosa

Cherubina è una femmina di barbagianni (Tyto alba) nata nel 2008.
I rapaci notturni si dividono in due famiglie: gli strigidi (gufi, assioli, civette, allocchi ecc.) e i titonidi (le varie sottospecie di barbagianni) la parentela c’è, ma è altrettanto evidente che i barbagianni abbiano qualcosa di distintivo; in verità a volte sembrano degli alieni e vengono considerati tali un po’ anche dagli altri “pennuti” di Stirpe Rapace. Cherubina è molto più “notturna” di Camilla (…che è pur sempre un gufo), molto più schiva, agorafobica, timida. Ciò rispecchia correttamente la sua natura; ma Cherubina è anche l’elemento più dolce della squadriglia, cerca le coccole del falconiere e del suo compagno Serafino e, nottetempo, tiene svegli i suoi vicini di voliera vocalizzando e rincorrendo Serafino per giocare.
L’espressione umana e l’aspetto “cotonato” del suo piumaggio inducono l’impulso irresistibile di affondarci le dita e accarezzarla per scoprire quanto sia minuta, in realtà, sotto tutte quelle soffici piume. Ma, se Cherubina non dovesse gradire, non tarderà a farlo notare facendo “no” con la testa.

A Cherubina piace:
stare con Serafino (il suo compagno)
mangiare carne di topo
essere coccolata
dormire fino a tarda mattinata

A Cherubina non piace:
stare in spazi aperti
vedere sconosciuti che invadono il suo “territorio”
sentire suoni forti

sabato 19 giugno 2010

Le Giornate di Falconeria

Il 24 e 25 luglio al Castello di Gorizia si terrà la 4^edizione della manifestazione "Le Giornate di Falconeria" mostra mercato di rapaci e attrezzature da falconeria, un'ottima occasione per tutti di conoscere meglio il mondo dei rapaci. La locandina a questo indirizzo http://www.uncf.it/Mostra%20Mercato/2010/Volantino2010.pdf

Corso rinviato

Accogliendo la proposta di alcune persone che avrebbero voluto partecipare, ma che non erano disposte a rinunciare alla partita della nazionale di domenica 20, abbiamo deciso di rinviare il corso a data da definire.

lunedì 14 giugno 2010

Mostra Animali da Cortile

Altra data importante ieri per Stirpe Rapace. Ad Aviano, in occasione della 13^ mostra degli animali da cortile, sono state chiamate a rapporto anche le nostre "gallinelle"! Unica pecca della giornata la pioggia nel tardo pomeriggio, ma questo non ha fermato il nostro Raphael che ha volato splendidamente e il pubblico che se l’è goduto.

Ecco alcune foto, purtroppo durante il volo la fotografa era impegnata a mettere in salvo lo stand dalla pioggia!


Che buoni gli gnocchi…complimenti allo chef !

martedì 8 giugno 2010

ALLEVARE E ADDESTRARE RAPACI NOTTURNI: considerazioni prima della scelta e dell’acquisto (F.Boer)


Falconeria tradizionale con rapaci “non tradizionali” …connubio ambiguo e arduo.

I rapaci notturni in falconeria (falconeria intesa come “caccia per mezzo di rapaci”) non sono mai stati tenuti in grande considerazione. Nella storia della falconeria non si fa menzione di notturni allenati ad eseguire azioni predatorie al pugno di antichi struccieri; tuttavia è risaputo che, soprattutto civette e barbagianni, sono stati largamente impiegati da cacciatori e uccellatori come zimbelli e richiami vivi fino a non molto tempo fa.

giovedì 3 giugno 2010

Corso di approccio alle tecniche base di falconeria e interazione con rapaci addestrati

Il 19 e 20 giugno 2010 Stirpe Rapace organizza il primo "Corso di approccio alle tecniche base di falconeria e interazione con rapaci addestrati " presso l’oratorio e il parco del santuario di Marteggia di Meolo.

Tariffe:
120 € per persona sopra i 14 anni
120 € per adulto con bambino spettatore sotto gli 8 anni
220 € per due persone sopra i 14 anni
80 € per bambino tra gli 8 e i 14 anni accompagnato da un adulto responsabile (spettatore)
180 € per bambino tra gli 8 e i 14 anni e un adulto entrambi corsisti attivi

Guarda il programma completo.

ATTILA Il gigante …in miniatura!

Attila è un maschio di gheppio americano (Falco sparverius) nato nel 2007.
In quanto esponente di una delle specie di rapaci più piccoli al mondo, sembra buffo che si chiami come il personaggio più spietato della storia… eppure il nostro Attila sfodera un temperamento forte e coriaceo compensando così la mole minuta con un ego smisurato.
Anche Attila, come Camilla, è approdato a Stirpe Rapace già adulto, ma non ha dimostrato nessuna difficoltà ad ambientarsi, è infatti morbosamente infatuato del suo falconiere (Elisa) e passa tutto il tempo corteggiandola e cercando di sedurla, inoltre si è fatto rispettare sin da subito dagli altri rapaci, sfidando con sguardi minacciosi anche quelli molto più grossi di lui; con il suo carisma è riuscito ad intimidire addirittura Raphael…
Attila in volo è un missile! È necessario tenerlo d’occhio senza battere ciglio altrimenti, con una manovra acrobatica e fulminea, lascia gli spettatori con un palmo di naso a domandarsi increduli da che parte abbia girato...

Ad Attila piace:
corteggiare Elisa (il suo falconiere)
dare la caccia alle locuste
intrufolarsi nelle nicchie
lisciarsi le penne

Ad Attila non piace:
stare lontano da Elisa (il suo falconiere)
essere ignorato
venire sovrastato
avere il piumaggio in scompiglio

martedì 1 giugno 2010

JERICHO Il pazzo squinternato

Jericho è un maschio di poiana di harris (Parabuteo unicinctus superior) nato nel 2009.
Dimostra d’essere atipico sotto molti aspetti: la sua struttura fisica presenta testa e artigli massicci e robusti ma corpo un po’ mingherlino; queste caratteristiche influenzano lo stile di volo che è, infatti, rapidissimo e agilissimo con virate strette eseguite a velocità vertiginose.
La personalità eccentrica e giocosa ne fa un soggetto molto simpatico. Le prodigiose doti di apprendimento unite alla sua scarsa concentrazione lo connotano perfettamente nel binomio “genio e sregolatezza”. Jericho, infatti, ha letteralmente bruciato tutte le tappe dell’ammansimento e dell’addestramento completando in una settimana l’addestramento previsto per un mese. Ma successivamente si è reso protagonista di sessioni di “volo” quasi ridicole dove si soffermava molti minuti a strappare le foglie dai rami degli alberi invece di svolgere gli esercizi… Jericho è totalmente imprevedibile e distratto, ma è leale e genuino. Molto giocherellone con il falconiere, anche dopo una delle sue marachelle riesce sempre a strappare un sorriso.

A Jericho piace:
mangiare qualsiasi tipo di carne …purché si mangi!
fare il bagno
mettere a soqquadro la voliera
giocare col falconiere

A Jericho non piace:
volare quando c’è vento forte
restare all’aperto dopo il tramonto
vedere cani
indossare il trasmettitore per il volo